Azienda agricola COMASCO MAURO

Via Garibaldi 78

15047 Alluvioni Piovera AL

Certiticazione Bio de BIOAGRICERT

Iscrizione all’USBI (Unione Spirulina Biologica Italiana)

Laboratorio alimentare regolarmente registrato e

certiticato dall’ASL locale

Rispetto puntuale delle norme HACCP

Un’azienda agricola di famiglia con una lunga tradizione

Siamo un’azienda agricola situata in un piccolo paesino alla confluenza del Tanaro e del Po. Da tre generazioni cI occupiamo della coltivazione di vegetali, con un’attenzione particolare alla sostenibilità ambientale Nel 2012 abbiamo ottenuto la certificazione biologica.

La nostra scelta per la Spirulina

Nel 2017 abbiamo iniziato la produzione di Spirulina Leonida, una microalga dalle proprieta nutritive e benefiche. Abbiamo scelto di coltivarla in fotobioreattori a circuito chiuso, un sistema che permette di produrre senza contaminazioni esterne e sopratutto senza sprechi d’acqua.

La nostra missIon

La nostra mission è produrre alimenti sani e sostenibili, nel rispetto dell’ambiente e delle persone. Crediamo che la spirulina sia un alimento prezioso per la nostra salute e vogliamo offrire al nostri clienti un prodotto di alta qualità, coltivato con cura e passione.

come la produciamo

SCOPRI COME
LE CARATTERISTICHE
PROPRIETÀ ED EFFETTI BENEFICI
COS'È ESATTAMENTE LA SPIRULINA?

IMPIANTO ESTERNO E MOTIVI DELLA SCELTA

La spirulina è, sommariamente, considerabile una “microalga”. Come si può intuire, quindi, essa vive, cresce e si riproduce in ambiente acquatico.

La qualità dell’ambiente in cui vive è fondamentale per garantire le migliori condizioni di crescita e di sicurezza alimentare e riflette, di conseguenza, la qualità della stessa alga.

Per questo motivo abbiamo scelto di non coltivarla in ambienti aperti e non controllati (come spesso accade in paesi asiatici o negli USA), dove potrebbe entrare in contatto con batteri, muffe, tossine, metalli pesanti o pesticidi.

La nostra spirulina biologica cresce all’interno di un sistema semichiuso e rigidamente controllato composto da particolari tubolari trasparenti chiamati “fotobioreattori” in cui ci sono le migliori condizioni di temperatura, pH e salinità. All’interno di questo ambiente essa trova acqua microfiltrata e sottoposta ad analisi continue, sali minerali di origine biologica e anidride carbonica.

Con queste condizioni particolarmente favorevoli la nostra spirulina biologica aumenta il proprio volume e la propria massa, grazie all’azione solare.

Questo impianto permette di produrre senza contaminazioni esterne e senza sprechi d’acqua.

TRASFORMAZIONE IN SPAGHETTI PER L’ESSICAZIONE E PROCESSO FINALE

Una volta tolta l’acqua in eccesso la spirulina viene lavorata con la spaghettatrice e distribuita su grandi vassoi che vengono introdotti all’interno di grandi forni. Qui avviene una lenta essicazione a temperatura e umidità ottimali, al fine di preservare il potenziale nutrizionale della microalga ed evitare la denaturazione delle proteine. Una volta essicata, la nostra spirulina biologica viene ridotta in filamenti e, se necessario, successivamente, in polvere.

INTEGRATORI SPIRULINA LEONIDA

Nel 2021 abbiamo creato una nostra linea di integratori. Proponiamo due formati di barattoli di filamenti e due formati di barattoli di capsule.

Filamenti

Il vantaggio principale dei filamenti è puramente economico. Il loro costo al grammo è notevolmente inferiore a quello delle capsule. Lo svantaggio potrebbe essere dato dal fatto che non tutti amano il sapore deciso della spirulina. Consiglio: se vi piace il loro sapore potete aggiungere i filamenti al condimento dell’insalata o ad un piatto di pasta o risotto non troppo caldi.

Capsule

Le capsule contengono ognuna 4 gr della nostra spirulina biologica in polvere (agente di rivestimento: idrossipropilmetilcellulosa). Sono più comode da assumere e risolvono il problema di chi non ama il sapore della spirulina. Lo svantaggio delle capsule rispetto ai filamenti è dato dal costo più elevato al grammo. Perchè abbiamo scelto di proporre le capsule anziché le compresse? Il processo di lavorazione atto ad ottenere compresse che non si sfaldino utilizza temperature elevate che comprometterebbero il potenziale nutrizionale della microalga. La polvere contenuta nelle capsule invece è stata sottoposta a temperature non superiori a 40 gradi, per evitare la denaturazione di proteine, vitamine e sali minerali.

ESTRAZIONE DAI TUBOLARI E RIENTRO IN CIRCOLO

Nel nostro impianto la spirulina viene estratta da alcune pompe e processata all’interno di un laboratorio certificato ASL. Qui, all’interno di grandi vagli, avviene un filtraggio volto a separare i filamenti troppo piccoli dai filamenti più grandi e corposi: i primi ritornano direttamente al circuito dei tubolari, senza entrare a contatto con l’esterno, i secondi vengono prelevati facendoli “scolare” in appositi recipienti di acciaio.

SPREMITURA DELL’ACQUA IN ECCESSO

I recipienti contenenti la spirulina prelevata attraverso i vagli vengono sottoposti a compressione attraverso potenti presse, liberandosi così della maggior parte dell’acqua al loro interno.

IMBUSTAMENTO ED ETICCHETTATURA

I filamenti o la polvere vengono inseriti in appositi sacchetti, confezionati singolarmente sottovuoto e conservati al riparo da luce e fonti di calore. Ad ogni sacchetto viene apposta un’etichetta con il numero di lotto, la data di produzione e la data di scadenza.

ACQUA E NUTRIENTI

Un prodotto di qualità non può prescindere da un’accurata selezione di materie prime e materiali impiegati.

In tutto il processo di produzione di Spirulina Leonida viene posta infatti molta attenzione ad ogni passaggio e ad ogni elemento che ne permette la riuscita.

La coltivazione di Spirulina Leonida avviene all’interno di fotobioreattori, ovvero sistemi tubolari chiusi in cui avviene la fotosintesi e la riproduzione. Questo sistema permette di produrre senza contaminazioni esterne e con un notevole risparmio idrico.

Uno degli elementi fondamentali per la coltivazione dell’alga spirulina è l’acqua. Infatti, per Spirulina Leonida vi è un’attenta e continua analisi dell’acqua utilizzata così da verificarne la potabilità chimica e microbiologica.

Il prodotto riesce così ad avere una qualità molto superiore degli standard di riferimento.

La coltivazione avviene esclusivamente con acqua dolce priva di iodio a cui vengono addizionati sali biologici certificati e prodotti in Italia, necessari alla crescita dell’alga.

La raccolta e la lavorazione avvengono all’interno del nostro laboratorio alimentare certificato dall’ASL locale, nel rispetto di tutte le norme igeniche e sanitarie.

CONTROLLO E ANALISI

Su ogni lotto vengono prelevate delle campionature rappresentative, analizzate da un laboratorio esterno accreditato, al fine di assicurare che rispettino gli standard di qualità e sicurezza stabiliti. Vengono effettuate sia l’analisi centesimale, che valuta i parametri nutrizionali, fra cui proteine, carboidrati, lipidi, fibra e umidità, che l’analisi chimica dei metalli pesanti (tra cui cadmio, mercurio e piombo) e microbiologica che ne garantiscono la sicurezza alimentare.

La SpirulinaLeonida risulta quindi essere un prodotto di altissima qualità nutrizionale e sicura da un punto di vista chimico e microbiologico, condizioni garantite dai costanti controlli sulla catena produttiva e confermate dall’analisi puntuale del prodotto finito.

CARATTERISTICHE NUTRIZIONALI DI SPIRULINA LEONIDA

PROTEINE

Le proteine rientrano fra le principali macromolecole dell’alimentazione umana, essenziali nello sviluppo dei tessuti muscolari e nel corretto funzionamento dell’organismo.

Fra le migliori fonti proteiche troviamo le carni magre, con un contenuto pari al 20-30% di proteine, cui seguono uova e prodotti caseari. Le carni, però, contengono anche grassi e colesterolo.

Le fonti di proteine vegetali, legumi o cereali, sono invece rispettivamente a medio e basso valore biologico. Al contrario della carne non contengono infatti tutti gli amminoacidi essenziali e quelli presenti sono meno assimilabili.

SpirulinaLeonida presenta un elevato quantitativo di proteine, 60-70% del peso secco della cellula, rispetto al 35% contenuto in altre fonti proteiche vegetali. La variabilità chimica del 10-15% nel contenuto proteico è imputabile al momento di raccolta e al periodo di coltivazione.

Inoltre, a differenza di altre fonti di proteine vegetali, i suoi nutrienti sono facilmente assimilabili e assorbibili dall’intestino grazie alla mancanza di cellulosa nella parete cellulare.

SpirulinaLeonida quindi può essere considerata una fonte di proteine vegetali ad elevato valore biologico.

PERCENTUALI DI PROTEINA CONTENUTA NEI PRINCIPALI PRODOTTI

Spirulina 60-70 %
Carni magre 20-30 %
Prodotti caseari e uova 13%
Semi di canapa 37 %
Fagioli di soia 34%
Pinoli 32%
Legumi 21-27%
Semi di zucca 24%
Semi di chia 21%
Mandorle 20%
Quinoa 15%
Noci 14%

AMMINOACIDI

SpirulinaLeonida presenta elevati quantitativi di amminoacidi ramificati (BCAA), leucina, isoleucina e valina, nel rapporto 2:1:1. Queste proporzioni sono diffuse e ricercate nel settore degli integratori proteici per lo sport, da assumere in preparazione all’attività fisica e durante l’allenamento.

I BCAA assimilati da SpirulinaLeonida hanno funzione anti-catabolica perché la loro metabolizzazione da parte del muscolo scheletrico è immediata in seguito all’assunzione; in questo modo non vengono intaccate le riserve presenti all’interno dell’organismo.

Contenuto in arginina

L’arginina è un altro amminoacido fondamentale nell’attività sportiva. E’coinvolto in vasodilatazione, apporto di sangue ai muscoli, reattività allo sforzo e rafforzamento del sistema immunitario.

SpirulinaLeonida contiene circa il 4% di questo amminoacido.

L’uso combinato di arginina e BCAA, entrambi presenti in SpirulinaLeonida, risulta utile nel contrastare infiammazioni dovute all’esercizio fisico, nrl migliorare le performance e lo stato di salute dello sportivo.

CONTENUTO IN FERRO

L’alga spirulina rientra fra le fonti naturali ad alto contenuto di ferro e nello specifico Spirulina Leonida ha valori di ferro più alti del 65% rispetto agli standard di prodotti analoghi, arrivando a 4000 mg/kg. Inoltre, rispetto a carne e cereali, Spirulina Leonida contiene rispettivamente il 90% e 75% di ferro in più, il quale viene assimilato fino a 5 volte più facilmente.

Secondo alcuni studi in seguito a somministrazione di spirulina in soggetti anemici, maschi e femmine di diverse età, è stato constatato un miglioramento dei parametri ematici, evidenziando quindi una corretta assimilazione del ferro presente nell’alga spirulina e un effetto benefico su questo disturbo nutrizionale.

Questi dati confermano quindi l’efficacia di Spirulina nel contrastare le carenze di ferro.

ALTRE SOSTANZE NUTRITIVE

Spirulina Leonida contiene molti altri elementi nutritivi utili per chi pratica attività fisica  e non solo: vitamine, sali minerali e acidi grassi essenziali  sono solo alcuni.

Inoltre Spirulina Leonida è una straordinaria fonte di antiossidanti e antinfiammatori. La sostanza che conferisce all’alga queste proprietà è la ficocianina, che combatte i radicali liberi contrastando così infiammazioni e stress ossidativi e da alla spirulina il suo colore verde-blu inconfondibile.


Nonostante abbia poche calorie, Spirulina Leonida ha un elevato valore nutrizionale che da un effetto di sazietà.

Il potenziale nutrizionale dell’alga spirulina si concretizza anche in un’attività ipolipemica: ciò riduce l’assorbimento dei grassi nel sangue.

SpirulinaLeonida non contiene grassi e colesterolo tipici delle fonti proteiche animali; nel contempo  possiede altre sostanze nutritive, vitamine, ferro, calcio e acidi grassi essenziali che, in una dieta esclusivamente vegetariana o vegana, potrebbero risultare carenti.


CONTENUTO MEDIO DI 100GR DI SPIRULINA LEONIDA

Kcal 305

grassi totali gr.0,14

carboidrati gr. 17,4

proteine gr.70,3

fibre gr. 3,50

sale gr. 1,91

ferro mg. 48

magnesio mg. 427

potassio mg. 1557

MIGLIORA LA RISPOSTA IMMUNITARIA

La spirulina contiene elevate quantità di omega-6 e acido gamma linolenico ed è particolarmente ricca di acido miristico, acido palmitico, acido palmitoleico, acido linoleico, acido gamma linolenico.

L’importanza di questi acidi grassi risiede nella loro evoluzione biochimica: sono i precursori delle prostaglandine, dei leucotrieni e dei trombossani che fungono da mediatori chimici delle reazioni infiammatorie e immunitarie.

ANTIOSSIDANTE NATURALE: AZIONE ANTI-AGING

Oltre alla vitamina C le sostanze contenute nella Spirulina che le conferiscono un forte potente anti-aging e antiossidante sono i pigmenti. In particolare:

Carotenoidi: sono i pigmenti più comunemente presenti in natura. Negli animali e nelle piante se ne trovano oltre 600 tipi diversi.  Questo pigmento si trova solitamente nel cloroplasto delle piante e in altri organismi fotosintetici, come le alghe, i funghi e in alcuni batteri.

Ficocianina: che costituisce il pigmento idrosolubile della fotosintesi ed assorbe la luce rosso-arancio, conferendo così alla Spirulina il suo colore verde-blu inconfondibile.

Clorofilla: un pigmento di colore verde presente nei grani dei cloroplasti delle cellule vegetali o negli organismi procarioti che realizzano la fotosintesi clorofilliana.

Essi vengono detti ”fitonutrienti” in quanto hannno proprietà disintossicanti e antiossidanti e antitumorali.

Da ciò, è possibile concludere che maggiore è il contenuto di fitonutrienti di un dato alimento, maggiori sono le proprietà salutistiche che tale alimento è in grado di offrire.

La spirulina contiene B-carotene, R-carotene, B-criptoxantina, xantofille, zeaxantina, clorofilla e ficocianina.

A confronto: la quantità di fitonutrienti contenuti all’interno di Spirulina Leonida è 60 volte migliore rispetto a quella degli spinaci, 31 volte migliore a quella dei mirtilli e 700 volte più potente delle mele.

AZIONE ANTI-VIRALE

Le evidenze mostrano tra i componenti della spirulina la presenza di elevate quantità di carotenoidi (in particolare beta-carotene e criptoxantina), vitamina B1, vitamina B2, vitamina B3, vitamina B6, vitamina B9 (acido folico), vitamina B12 (cobalamina), vitamina E, vitamina H (biotina), vitamina K, betacarotene.

Spirulina Leonida risulta, quindi, un alimento molto valido poichè contenente un notevole quantitativo di vitamine o precursori.

Ciò si traduce in un valido sostegno nel contrastare l’azione di virus innalzando le difese immunitarie.

RIDUCE L’APPETITO

Spirulina Leonida aiuta a controllare il peso riducendo la sensazione della fame contenendo molti elementi nutritivi utili anche per chi pratica attività fisica: proteine, amminoacidi, vitamine e sali minerali sono solo alcuni.
Nonostante abbia poche calorie, Spirulina Leonida ha un elevato valore nutrizionale che da un effetto di sazietà. Il potenziale nutrizionale dell’alga spirulina si concretizza anche in un’attività ipolipemica: ciò riduce l’assorbimento dei grassi nel sangue.

MIGLIORA LA RISPOSTA IMMUNITARIA

Numerose sostanze contenute nella Spirulina aiutano a migliorare la qualità di pelle, unghie e capelli che hanno come costituenti fondamentali la cheratina, una proteina formata da amminoacidi.

Essi sono “costruttori di collagene” e contribuiscono a mantenere la pelle tonica ed elastica. Inoltre hanno potere antiossidante, riparano e minimizzano i segni dell’età, idratano e rimpolpano e sono necessari appunto per la sintesi della cheratina, proteina essenziale per capelli e unghie.

La Spirulina è particolarmente ricca di amminoacidi tra cui la Valina che svolge importanti funzioni di ricostruzione dei tessuti, la Lisina e la Carnitina che insieme partecipano alla produzione di melatonina. Essa, oltre a regolare il ciclo sonno-veglia, allunga la fase di crescita dei capelli, accorciando quella telogen, che è caratterizzata dalla loro caduta. Inoltre aiuta a eliminare i radicali liberi, trattandosi di una molecola con un elevato potere antiossidante.

La melatonina contribuisce a ridurre la perdita di collagene prevenendo così la copmparsa di segni nella pelle. Ha una funzione antinfiammatoria e previene l’insorgenza di tumori alla pelle.

A ciò si aggiunge un elevato contenuto di vitamine del gruppo B e di vitamina C, note per la loro azione benefica su pelle, unghie e capelli.

ENERGIA PER GLI ATLETI

Spirulina Leonida contiene una quantità molto elevata di amminoacidi ramificati (BCAA), leucina, isoleucina e valina (2:1:1). Ciò le permette di essere un ottimo integratore proteico da assumere sia in preparazione che durante l’allenamento.
Inoltre attraverso l’uso combinato di Arginina e BCAA, presenti al suo interno, riesce ad a contrastare le infiammazioni dovute all’esercizio fisico, a migliorare le performance e lo stato di salute dello sportivo.

OTTIMA FONTE DI FERRO: CONTRASTA L’ANEMIA

L’alga spirulina rientra fra le fonti naturali ad alto contenuto di ferro e nello specifico Spirulina Leonida ha valori di ferro più alti del 65% rispetto agli standard, arrivando a 4000 mg/kg.


Rispetto a carne e cereali, Spirulina Leonida contiene rispettivamente il 90% e 75% di ferro in più, il quale viene assimilato fino a 5 volte più facilmente.

Secondo alcuni studi in seguito a somministrazione di spirulina in soggetti anemici, maschi e femmine di diverse età, è stato constatato un miglioramento dei parametri ematici, evidenziando quindi una corretta assimilazione del ferro presente nell’alga spirulina e un effetto benefico su questo disturbo nutrizionale.

Questi dati confermano quindi l’efficacia di Spirulina Leonida nel contrastare le carenze di ferro.

RIDUCE LA GLICEMIA E MIGLIORA LA SALUTE DEL SISTEMA CARDIOVASCOLARE

Numerosi studi testimoniano la sua efficacia nel ridurre la glicemia, nel migliorare i parametri insulinici (con aumento della sensibilità insulinica), nel diminuire l’attività ossidante dell’organismo (con riduzione diretta dell’ossidazione delle LDL ) e quindi nel ridurre, in generale, i livelli di colesterolo nel sangue con aumento delle HDL e diminuzione delle LDL.

Tutto ciò è possibile perchè la spirulina è incredibilmente ricca di carotene (in particolare di beta-carotene), di clorofilla e di ficocianina. Inoltre, essa contiene ottime quantità di vitamine E e K, di enzima superossido dismutasi (SOD) e di acidi grassi utili come l’acido gamma-linolenico, gli omega3 e gli omega6.

Insomma, la spirulina possiede notevole quantità di fitonutrienti e antiossidanti in grado, tra le altre cose, di combattere lo stress ossidativo: tre soli grammi di Spirulina Leonida mostrano un’attività antiossidante e antinfiammatoria superiore rispetto a quella di cinque frutti e verdure!

OTTIMA PER LA SALUTE DELLA VISTA E NELLA PREVENZIONE DELLA CATARATTA

Grazie all’elevato contenuto di carotenoidi la Spirulina è un valido aiuto per la salute della vista e per la prevenzione della cataratta.

Studi clinici hanno mostrato una particolare efficacia nell’utilizzo dei carotenoidi della spirulina.

In particolare, uno studio condotto su 5000 bambini indiani in età prescolare ha dimostrato che una singola dose giornaliera di un grammo di spirulina era sorprendentemente efficace contro carenza cronica di vitamina A. Dopo cinque mesi, la percentuale di bambini con grave carenza di vitamina A, cioè che presentano le macchie di Bitot sulla congiuntiva dell’occhio, è scesa dall’80% al 10%. Questo studio sembra dimostrare che anche dosi molto basse di spirulina sono sufficienti per ottenere una notevole riduzione dei rischi di cecità e danni neurologici causati dalla carenza di vitamina A nei bambini.

ANTI RINITE ALLERGICA

La rinite allergica è causata da polline, pelo di animali, polvere o altri elementi presenti nell’ambiente e causa l’infiammazione dei condotti nasali.
Durante uno studio, è stato notato che due grammi al giorno di Spirulina Leonida hanno ridotto drasticamente la congestione nasale, il muco e il prurito.

 

 

In sintesi:

-Proteine ad alto valore nutrizionale
-Ottima fonte di numerose vitamine / ampio spettro vitaminico (provitamina A, vitamina B1, B2, B3, B6, B8, B9, E, H, K)
-Ottima fonte di nutrienti essenziali (amminoacidi essenziali, acidi grassi essenziali, vitamine)
-Ottima fonte di micronutrienti.
-Fonte di antiossidanti

COME LA PRODUCIAMO

IMPIANTO ESTERNO E MOTIVI DELLA SCELTA

La spirulina è, sommariamente, considerabile una “microalga”. Come si può intuire, quindi, essa vive, cresce e si riproduce in ambiente acquatico.

La qualità dell’ambiente in cui vive è fondamentale per garantire le migliori condizioni di crescita e di sicurezza alimentare e riflette, di conseguenza, la qualità della stessa alga.

Per questo motivo abbiamo scelto di non coltivarla in ambienti aperti e non controllati (come spesso accade in paesi asiatici o negli USA), dove potrebbe entrare in contatto con batteri, muffe, tossine, metalli pesanti o pesticidi.

La nostra spirulina biologica cresce all’interno di un sistema semichiuso e rigidamente controllato composto da particolari tubolari trasparenti chiamati “fotobioreattori” in cui ci sono le migliori condizioni di temperatura, pH e salinità. All’interno di questo ambiente essa trova acqua microfiltrata e sottoposta ad analisi continue, sali minerali di origine biologica e anidride carbonica.

Con queste condizioni particolarmente favorevoli la nostra spirulina biologica aumenta il proprio volume e la propria massa, grazie all’azione solare.

Questo impianto permette di produrre senza contaminazioni esterne e senza sprechi d’acqua.

 

 

ESTRAZIONI DAI TUBOLARI E RIENTRO IN CIRCOLO

 

Nel nostro impianto la spirulina viene estratta da alcune pompe e processata all’interno di un laboratorio certificato ASL. Qui, all’interno di grandi vagli, avviene un filtraggio volto a separare i filamenti troppo piccoli dai filamenti più grandi e corposi: i primi ritornano direttamente al circuito dei tubolari, senza entrare a contatto con l’esterno, i secondi vengono prelevati facendoli “scolare” in appositi recipienti di acciaio.

CARATTERISTICHE DI SPIRULINA LEONIDA
PROPRIETÀ ED EFFETTI BENEFICI
MA COS'È ESATTAMENTE LA SPIRULINA?

COS’E’ LA SPIRULINA E MECCANISMO DI RIPRODUZIONE

La Spirulina, chiamata anche “alga blu” o “alga blu-verde”, è classificata dai botanici come microalga, appartenente alla classe delle Cyanophyceae per via della presenza di clorofilla mentre è classificata dai batteriologi come batterio grazie alla sua struttura procariotica.

Il nome ”Spirulina” è dovuto alla sua forma e il suo colore blu-verde è dovuto alla presenza di 2 coloranti principali: il carotene (giallo) e la ficocianina (blu). Chi ha famigliarità con le tempere ha già intuito che l’unione di questi 2 coloranti forma un risultato di colore verde e che la sua luminosità dipende dalle proporzioni di questi coloranti.

Questo primordiale organismo fotosintetico si sviluppa e cresce naturalmente in acque a temperature e alcalinità particolari, come quelle di alcuni laghi d’acqua dolce in India, Ciad e Messico.

I due fattori che influiscono sulla riproduzione sono la luce e la temperatura.

Alimento o integratore?

Spesso accade di confondere gli alimenti con gli integratori.

Un alimento è una sostanza che, introdotta nell’organismo, sopperisce al dispendio di energie e fornisce materiali indispensabili alla reintegrazione, all’eventuale accrescimento e allo svolgimento di funzioni fondamentali per la vita dell’individuo e della specie.

Un integratore, invece, è una fonte concentrata di nutrienti (cioè minerali, vitamine o di altre sostanze con effetto nutrizionale o fisiologico) che vengono assunti sottoforma di ”dose”. 

Nella maggior pare dei casi la spirulina è commercializzata sottoforma di capsule o compresse, ovvero in precise quantità discrete che appaiono quindi come ”dosi”. Ciò potrebbe indurre al considerare la spirulina come un integratore.

Tuttavia, il fatto che una sostanza possa essere assunta in piccole dosi non significa che non possa essere assunta in modi differenti. Inoltre, la spirulina non è una sostanza ottenuta da un insieme numeroso di nutrienti concentrati ed estratti da diversi alimenti.

Ciò significa che la spirulina è, in realtà, un vero e proprio alimento

I “cianobatteri” che compongono la spirulina e formano le cosiddette “alghe blu-verdi” rientrano tra i primi esseri viventi comparsi sul pianeta terra. Una volta popolati gli oceani, i cianobatteri produssero una quantità di ossigeno tale da formare una atmosfera attorno alla Terra che è simile a quella odierna. Tale processo fu possibile grazie alla cosiddetta “fotosintesi”, ovvero la capacità di trasformare energia luminosa in energia chimica, trasformando anidride carbonica e acqua in sostanze nutritive ricche di carbonio e producendo ossigeno sottoforma di scarto.

La spirulina, quindi, risulta presente sulla terra sin dalle origini della vita ed ha concorso alla formazione dell’atmosfera terrestre così come la conosciamo.

Le origini dell’utilizzo della Spirulina sembrano molto antiche: la ricerca afferma che i primi ad introdurla nella propria alimentazione siano stati gli Aztechi, mentre alcune testimonianze risalenti addirittura al 6000 a.C. suggeriscono che la spirulina sia stata utilizzata nelle regioni costiere dell’estremo oriente.

Quando i conquistatori spagnoli invasero il Messico scoprirono che gli Aztechi, abitanti nella Valle del Messico con capitale Tenochtitlan, raccoglievano dal lago Texcoco uno speciale alimento che chiamavano “cibo degli dei” e che era protagonista di varie leggende. Alcune tra esse narrano che i corridori messaggeri del re ne facessero grande uso poichè consentiva loro di correre più velocemente e per più tempo.

Il consumo di spirulina rientra nella tradizione anche di un altro popolo antico: il popolo dei Kanembu. Ancora oggi i Kanembu, posizionati lungo le rive del lago Ciad in africa, raccolgono e filtrano l’acqua proveniente dagli stagni circostanti per estrarre un “fango blu-verde” che viene fatto poi essiccare al sole. Mescolando questa sostanza con i cereali locali, essi sono in grado di preparare alcuni dolci, come la “torta dihe”, che ancora oggi fanno parte della tradizione del posto e che costituiscono una porzione significativa del pasto giornaliero.

Non solo gli umani si adattarono per sfruttare le potenzialità di questo alimento.

Un esempio è dato dal fenicottero minore, il quale ha evoluto un filtro nel becco per permettergli di consumare queste alghe blu-verdi.

La scoperta o meglio la riscoperta della spirulina avviene in Occidente negli anni ’70 quando gli scienziati osservarono un grande consumo di questo ingrediente particolarmente ricco di proteine. Da allora la spirulina divenne popolare nei cosiddetti paesi industrializzati come integratore alimentare. Nel 1974, in una conferenza internazionale delle Nazioni Unite sulla malnutrizione, l’alga spirulina fu dichiarata come “il miglior cibo del futuro” per l’umanità.

 

CITAZIONI DA FONTI AUTOREVOLI

Un nome una garanzia: citazioni da parte di organizzazioni autorevoli

• Descritta come “il miglior prodotto per la salute dell’umanità” dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità)

• Nel 1974, durante una Conferenza Mondiale sulla Alimentazione organizzata dall’ONU, la spirulina viene considerata come il ”Miglior cibo del XXI secolo” e “L’alimento del futuro per le sue qualità nutritive” (FAO)

• Secondo la NASA e l’Agenzia spaziale europea, la spirulina è uno degli alimenti primari che possono essere coltivati nelle missioni spaziali a lungo termine nello spazio. Se ne ipotizza la coltivazione di su marte.

• Convalidata come ”Una delle migliori fonti proteiche” da parte di FDA (Food and Drug Amministration).

• L’IIMSAM (Intergovernmental Institution for the use of Micro-algae Spirulina against Malnutrition) è una Istituzione intergovernativa autorizzata all’uso della microalga Spirulina per combattere la malnutrizione.

• Descritta come ”il cibo migliore per il domani” dall’UNESCO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura).